I love Run

Questo è un post completamente differente da tanti altri che sono ospitati ad Appartamento9, ma visto che la corsa è la mia vita, voglio farvi partecipe della mia gioia di questo GiugnoQuando corriamo intensamente abbiamo la sensazione di ragionare meglio. Il motivo è fisico: gran parte del sangue in circolo è impegnato per irrorare i muscoli sotto sforzo e il cervello (che a riposo consuma il 20% delle nostre risorse energetiche) riceve meno energia. Per questo entra in uno stato di bassa intensità produttiva: non pensa a molte cose, se non a quelle vitali. Vi si crea un vuoto e questo vuoto viene presto animato da pensieri così poco pensati che non sembrano neanche nostri. Tanto che quando corro, nella mente scrivo lettere, produco idee creative, organizzo social dinner, preparo i menu. Sono stata ferma da molto. Un anno di infortuni, due ernie inguinali, due problemi al ginocchio e altre piccole cose, sono arrivata anche a pensare che correre facesse male. In questo lungo periodo fatto di grandi soddisfazioni lavorative, la corsa mi è mancata come l’aria. Ho bisogno di lei e so che anche a  lei sono mancata. E’ una settimana che ho ripreso ad allenarmi con un coach che mi segue, mi sgrida e mi vuole anche un po’ di bene. E questa mattina con la sveglia all’alba e tanta pioggia, ho scattato questa foto. E credo sia palese, la gioia che mi provoca. Sorrido perché ricominciare a correre è una delle cose più belle che mi siano capitate in questo mese.

Related Post

Lascia un commento